Bilanciato Prudente

Categoria del comparto: bilanciato.

Finalità della gestione: rivalutazione del capitale investito rispondendo alle esigenze di un soggetto che privilegia la continuità dei risultati nei singoli esercizi e accetta un’esposizione al rischio moderata.

Garanzia: assente.

Orizzonte temporale: medio/lungo periodo (tra 10 e 15 anni dal pensionamento).

Politica di investimento:

  • Sostenibilità: il comparto non adotta una politica di investimento che promuove caratteristiche ambientali o sociali o ha come obiettivo investimenti sostenibili.
    Consulta l’Appendice ‘Informativa sulla sostenibilità’ per approfondire tali aspetti.
  • Politica di gestione: la parte preponderante degli investimenti sarà orientata a strumenti finanziari di natura obbligazionaria con un limite minimo del 60% ed un limite massimo del 80% del patrimonio, inclusa la liquidità. La restante parte del complesso delle risorse finanziarie affidate in gestione sarà orientata a strumenti finanziari di natura azionaria (min 20% - max 40% del patrimonio). Nel caso di situazione di eccezionale gravità sui mercati finanziari, al fine di assicurare la tutela del risparmio previdenziale degli Associati, il C.d.A. del Fondo può deliberare di dare temporaneamente maggiore flessibilità ai gestori finanziari che lo richiedessero, con la possibilità di arrivare anche all’azzeramento della quota azionaria.
  • Strumenti finanziari: titoli di debito emessi da emittenti pubblici e privati con rating minimo pari all’investment grade per le agenzie S&P, Moody’s o Fitch; titoli di capitale quotati su mercati regolamentati; OICVM sia obbligazionari sia azionari con limite pari al 30% del portafoglio investito; derivati per la copertura del rischio o per efficiente gestione. È consentito l’acquisto e la presenza in portafoglio di titoli obbligazionari con rating non “investment grade” secondo le primarie agenzie, ma comunque superiore o uguale a B-/B3, fino al 15% del portafoglio complessivo.
  • Categorie di emittenti e settori industriali: Stati sovrani, Organismi sovranazionali, Governi, Agenzie, Corporates. Gli investimenti in titoli di natura azionaria sono effettuati senza limiti riguardanti la capitalizzazione, la dimensione o il settore di appartenenza della società
  • Aree geografiche di investimento: prevalentemente area OCSE.
  • Rischio cambio: gestito attivamente con limite massimo pari al 30% del valore del portafoglio.
  • Investimenti alternativi: È previsto l’investimento in fondi chiusi mobiliari e immobiliari fino al 15% del patrimonio del comparto Bilanciato Prudente. Il Consiglio di amministrazione del Fondo nella riunione del 17 novembre 2020 ha deliberato un primo investimento in fondi di fondi specializzati nell’investimento in Fondi d’Investimento Alternativo (FIA) di  private debt e private equity promossi da Fondo Italiano d’Investimento SGR insieme a Cassa Depositi e Prestiti. Successivamente, nella riunione del 27.9.2023 è stato deliberato un investimento nel Fund of Funds Infrastrutture, promosso e gestito da CDP Real Asset SGR.
    Gli investimenti deliberati sono:
    • Fund of Funds Private Equity Italia, per un impegno di capitale di 11 mln di euro, pari a circa il 2% del patrimonio del comparto;
    • Fund of Funds Private Debt Italia, per un impegno di capitale di 11 mln di euro, pari a circa il 2% del patrimonio del comparto;
    • Fund of Funds Infrastrutture, per un impegno di capitale di 6 mln di euro, pari al 1% del patrimonio del comparto.
    Data la natura dell’investimento in FIA chiusi, l’investimento si realizza solo al momento dei richiami di capitale da parte del gestore.

Benchmark: fino al 31 agosto 2010:

  • 35% indice JPM EGBI 1-3y (titoli governativi area Euro scadenza 1-3 anni);
  • 35% indice JPM EGBI All Maturity (titoli governativi area Euro);
  • 30% indice MSCI Europe Total Return Net Dividend (USD).

Dal 01 settembre 2010 al 28 febbraio 2013:

  • 30% indice JPM EGBI 1-3y (titoli governativi area Euro scadenza 1-3 anni);
  • 30% indice Barclays Capital Euro Aggregate (titoli governativi e corporate dell'area Euro);
  • 10% Barclays Capital Euro Inflation Linked (titoli governativi legati all’inflazione);
  • 20% indice MSCI EMU (azioni Area Euro); 10% indice MSCI World ex EMU (azioni Globali escluso l'Area Euro).

Dal 01 marzo 2013 al 31 dicembre 2015:

  • 25% JP Morgan Govt. Bond Emu Investment Grade 1-3 anni (titoli governativi area Euro scadenza 1-3 anni);
  • 25% JP Morgan Govt. Bond Emu All Maturities Investment Grade (titoli governativi area Euro);
  • 10% IBoxx EUR Liquid Corporates 100 (titoli corporate emessi in Euro);
  • 10% BofA ML Direct Governament Inflation Linked (titoli governativi legati all’inflazione);
  • 15% indice MSCI EMU (azioni Area Euro);
  • 15% indice MSCI World ex Japan (azioni Globali escluso il Giappone).

Dal 18 gennaio 2016 al 30 settembre 2019:

  • 40% BofA Merrill Lynch 1-7 Year Euro Government Index (Titoli governativi area Euro, scadenza 1-7 anni);
  • 15% BofA Merrill Lynch Global Government excluding Euro Governments hedged Index (Titoli governativi area mondo, esclusa l’Unione Europea a cambio coperto);
  • 15%BofA Merrill Lynch Euro Corporate Index (Titoli corporate emessi in Euro);
  • 30% MSCI All Countries TR (Azioni Globali).

Dal 01 ottobre 2019 ad oggi:

  • 15% ICE BofAML 1-3 Year Euro Government Index (Obbligazioni titoli governativi area Euro 1-3 anni);
  • 45% ICE BofAML Global Credit Index Hedged (Obbligazioni globali con cambio coperto);
  • 10% ICE BofAML Global High Yield & Crossover Country Corporate & Government Index (Obbligazioni corporate High Yield e governativi paesi emergenti con cambio coperto);
  • 30% MSCI All Countries TR (Azioni globali “All countries”).

I gestori finanziari dal 1 ottobre 2019 sono: UnipolSAI Assicurazioni S.p.A con delega per la parte azionaria, l’obbligazionario paesi emergenti e HY a J.P. Morgan Asset Management (EUROPE) S.à.r.l.; Allianz Global Investors GmbH; Candriam Luxembourg; Payden Global SIM S.p.A.

Dal 17 novembre 2020 Fondo Italiano d’Investimento SGR per l’investimento in Fondi di Fondi di private equity e private debt. Al 31/12/2023, su un totale impegnato di 22 mln, erano stati richiamati dal FOF Private Debt Italia    4.703.505,03 Euro; dal FoF Private Equity Italia,  3.723.348,06 Euro.

Dal 2 novembre 2023 CDP Real Asset SGR per l’investimento in FOF Infrastrutture. Al 31/12/2023, su un totale impegnato di 6mln, erano stati richiamati 159.245,27 euro.

Prudente Prudente
maggio 21.530
giugno 21.677
luglio 21.831
agosto 21.762
settembre 21.488
ottobre 21.289
novembre 21.932
dicembre 22.449
gennaio 22.603
febbraio 22.765
marzo 23.083
aprile 22.766
I rendimenti passati non sono necessariamente indicativi di quelli futuri
Prudente Prudente
gennaio 21.410
febbraio 21.240
marzo 21.421
aprile 21.435
maggio 21.530
giugno 21.677
luglio 21.831
agosto 21.762
settembre 21.488
ottobre 21.289
novembre 21.932
dicembre 22.449
I rendimenti passati non sono necessariamente indicativi di quelli futuri
Prudente Prudente
gennaio 22.859
febbraio 22.472
marzo 22.428
aprile 21.984
maggio 21.882
giugno 21.281
luglio 22.040
agosto 21.597
settembre 20.866
ottobre 21.131
novembre 21.533
dicembre 20.952
I rendimenti passati non sono necessariamente indicativi di quelli futuri
Prudente Prudente
gennaio 21.778
febbraio 21.754
marzo 22.074
aprile 22.226
maggio 22.272
giugno 22.599
luglio 22.780
agosto 22.947
settembre 22.717
ottobre 22.984
novembre 23.050
dicembre 23.250
I rendimenti passati non sono necessariamente indicativi di quelli futuri
Prudente Prudente
gennaio 21.538
febbraio 21.182
marzo 20.118
aprile 20.642
maggio 20.824
giugno 21.006
luglio 21.126
agosto 21.310
settembre 21.253
ottobre 21.122
novembre 21.689
dicembre 21.846
I rendimenti passati non sono necessariamente indicativi di quelli futuri
Prudente Prudente
gennaio 19.950
febbraio 20.104
marzo 20.359
aprile 20.550
maggio 20.334
giugno 20.657
luglio 20.911
agosto 20.998
settembre 21.106
ottobre 21.090
novembre 21.236
dicembre 21.337
I rendimenti passati non sono necessariamente indicativi di quelli futuri
Prudente Prudente
gennaio 19.991
febbraio 19.860
marzo 19.765
aprile 19.897
maggio 19.923
giugno 19.927
luglio 20.047
agosto 20.041
settembre 20.064
ottobre 19.774
novembre 19.868
dicembre 19.549
I rendimenti passati non sono necessariamente indicativi di quelli futuri
Prudente Prudente
gennaio 19.348
febbraio 19.626
marzo 19.636
aprile 19.673
maggio 19.641
giugno 19.553
luglio 19.566
agosto 19.597
settembre 19.701
ottobre 19.941
novembre 19.923
dicembre 19.940
I rendimenti passati non sono necessariamente indicativi di quelli futuri
Prudente Prudente
gennaio 18.585
febbraio 18.547
marzo 18.706
aprile 18.705
maggio 18.914
giugno 18.954
luglio 19.191
agosto 19.235
settembre 19.222
ottobre 19.142
novembre 19.229
dicembre 19.436
I rendimenti passati non sono necessariamente indicativi di quelli futuri
Prudente Prudente
gennaio 18.551
febbraio 18.990
marzo 19.193
aprile 19.015
maggio 19.019
giugno 18.628
luglio 18.994
agosto 18.505
settembre 18.386
ottobre 18.909
novembre 19.133
dicembre 18.779
I rendimenti passati non sono necessariamente indicativi di quelli futuri
Prudente Prudente
gennaio 16.880
febbraio 17.123
marzo 17.187
aprile 17.278
maggio 17.502
giugno 17.589
luglio 17.564
agosto 17.828
settembre 17.901
ottobre 17.856
novembre 18.125
dicembre 18.146
I rendimenti passati non sono necessariamente indicativi di quelli futuri
Prudente Prudente
gennaio 15.864
febbraio 15.908
marzo 16.018
aprile 16.238
maggio 16.333
giugno 15.977
luglio 16.262
agosto 16.159
settembre 16.369
ottobre 16.705
novembre 16.814
dicembre 16.824
I rendimenti passati non sono necessariamente indicativi di quelli futuri
Prudente Prudente
gennaio 14.727
febbraio 14.990
marzo 15.024
aprile 14.879
maggio 14.719
giugno 14.859
luglio 15.155
agosto 15.330
settembre 15.415
ottobre 15.470
novembre 15.666
dicembre 15.788
I rendimenti passati non sono necessariamente indicativi di quelli futuri
Prudente Prudente
gennaio 14.803
febbraio 14.915
marzo 14.762
aprile 14.876
maggio 14.905
giugno 14.836
luglio 14.623
agosto 14.310
settembre 14.148
ottobre 14.317
novembre 14.105
dicembre 14.455
I rendimenti passati non sono necessariamente indicativi di quelli futuri
Prudente Prudente
gennaio 14.086
febbraio 14.095
marzo 14.447
aprile 14.390
maggio 14.240
giugno 14.246
luglio 14.460
agosto 14.529
settembre 14.598
ottobre 14.698
novembre 14.498
dicembre 14.701
I rendimenti passati non sono necessariamente indicativi di quelli futuri
Prudente Prudente
gennaio 12.628
febbraio 12.425
marzo 12.520
aprile 12.981
maggio 13.104
giugno 13.140
luglio 13.530
agosto 13.746
settembre 13.906
ottobre 13.867
novembre 13.949
dicembre 14.167
I rendimenti passati non sono necessariamente indicativi di quelli futuri
Prudente Prudente
gennaio 13.805
febbraio 13.779
marzo 13.574
aprile 13.779
maggio 13.783
giugno 13.348
luglio 13.381
agosto 13.489
settembre 13.096
ottobre 12.720
novembre 12.682
dicembre 12.664
I rendimenti passati non sono necessariamente indicativi di quelli futuri
Prudente Prudente
gennaio 13.983
febbraio 14.003
marzo 14.073
aprile 14.229
maggio 14.298
giugno 14.261
luglio 14.184
agosto 14.241
settembre 14.288
ottobre 14.422
novembre 14.255
dicembre 14.204
I rendimenti passati non sono necessariamente indicativi di quelli futuri
Prudente Prudente
gennaio 13.311
febbraio 13.383
marzo 13.418
aprile 13.418
maggio 13.268
giugno 13.282
luglio 13.391
agosto 13.543
settembre 13.654
ottobre 13.790
novembre 13.839
dicembre 13.925
I rendimenti passati non sono necessariamente indicativi di quelli futuri
Prudente Prudente
gennaio 12.275
febbraio 12.344
marzo 12.366
aprile 12.372
maggio 12.586
giugno 12.753
luglio 12.862
agosto 12.907
settembre 13.053
ottobre 12.903
novembre 13.030
dicembre 13.215
I rendimenti passati non sono necessariamente indicativi di quelli futuri
Prudente Prudente
gennaio 11.634
febbraio 11.775
marzo 11.739
aprile 11.720
maggio 11.700
giugno 11.775
luglio 11.746
agosto 11.774
settembre 11.841
ottobre 11.934
novembre 12.058
dicembre 12.165
I rendimenti passati non sono necessariamente indicativi di quelli futuri
Prudente Prudente
gennaio 10.780
febbraio 10.802
marzo 10.826
aprile 10.877
maggio 10.993
giugno 11.111
luglio 11.162
agosto 11.210
settembre 11.172
ottobre 11.317
novembre 11.350
dicembre 11.516
I rendimenti passati non sono necessariamente indicativi di quelli futuri
Prudente Prudente
gennaio 10.463
febbraio 10.486
marzo 10.511
aprile 10.540
maggio 10.566
giugno 10.591
luglio 10.620
agosto 10.646
settembre 10.673
ottobre 10.701
novembre 10.726
dicembre 10.753
I rendimenti passati non sono necessariamente indicativi di quelli futuri
Prudente Prudente
gennaio 10.000
febbraio 10.090
marzo 10.126
aprile 10.178
maggio 10.209
giugno 10.242
luglio 10.271
agosto 10.317
settembre 10.342
ottobre 10.378
novembre 10.406
dicembre 10.433
I rendimenti passati non sono necessariamente indicativi di quelli futuri

storico Andamento Quota

Rendimento del comparto Bilanciato Prudente nel 2024

Anno 2024
Rendimento netto dal 01/01/24 al 30/04/24 1,41%

I rendimenti passati non sono necessariamente indicativi di quelli futuri

Rendimento del Comparto Bilanciato Prudente

Anno Rendimento netto %
2001 4,33
2002 3,06
2003 7,10
2004 5,64
2005 8,63
2006 5,37
2007 2,00
2008 -10,84
2009 11,87
2010 3,77
2011 -1,67
2012 9,22
2013 6,56
2014 7,85
2015 3,49
2016 3,50
2017 2,59
2018 -1,96
2019 9,15
2020 2,39
2021 6,43
2022 -9,88
2023 7,14
Rendimento medio annuo* 3,58
Rendimento cumulato 124,49

* calcolata come media composta

I rendimenti passati non sono necessariamente indicativi di quelli futuri